Il nostro studio si propone come centro di raccolta per i documenti per la compilazione dei modelli fiscali che potrebbero interessare la famiglia.
Ci occuperemo di ritirare, far compilare, inviare e ritornare in vostre mani dei vostri impegni fiscali. Il tutto nella riservatezza e privacy possibile.
E' un servizio che noi offriamo gratuitamente. Voi dovrete pagare solamente quanto dovuto al caf.


Elenco documenti e dati necessari per la compilazione del Modello 730/2020 redditi 2019

 

Dati personali

 •documento di identità valido del dichiarante;

•eventuale indirizzo di posta elettronica;

•eventuale numero di telefono cellulare;

•eventuale numero di telefono fisso.

 

Dati generali

 •copia completa della precedente dichiarazione dei redditi (Modello 730/2019 o Modello REDDITI 2019) nonché eventuali dichiarazioni integrative;

•dati identificativi del datore di lavoro (o altro sostituto d’imposta) in essere nel periodo giugno-luglio 2020 e tenuto ad effettuare le operazioni di conguaglio (se diverso da quello indicato nella Certificazione Unica attestante i redditi di lavoro dipendente, di pensione e assimilati erogati nel 2019 - Modello CU 2020);

•tesserino codice fiscale e dati anagrafici del dichiarante, del coniuge e di tutti i familiari fiscalmente a carico. Per una corretta imputazione dei carichi di famiglia è necessaria l’eventuale copia della Certificazione Unica attestante i redditi di lavoro dipendente, di pensione e assimilati erogati nel 2019 al coniuge e ai familiari fiscalmente a carico (Modello CU 2020) o, se già predisposta, copia della dichiarazione dei redditi Modello 730/2020 o Modello REDDITI 2020. Per l’attribuzione dell’eventuale maggiore detrazione spettante per ciascun figlio portatore di handicap, è necessaria la copia della documentazione attestante il riconoscimento di tale condizione ai sensi della Legge 104/92;

•tessera per l’assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria pubblica;

•verbali di invalidità rilasciati da Commissioni Pubbliche del dichiarante, del coniuge e dei familiari.

 

Terreni e fabbricati

 •visure catastali di terreni e di fabbricati posseduti a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale nonché eventuali variazioni reddituali notificate dall’Ufficio del Catasto;

•atti notarili di terreni e fabbricati acquistati, ereditati o venduti nell’anno 2019;

•contratti per canoni di locazione relativi a terreni e fabbricati affittati nell’anno 2019. Per le abitazioni concesse in locazione con applicazione della cosiddetta “cedolare secca” sono necessari, in aggiunta al contratto, l’eventuale Modello 69 o Modello Siria o Modello RLI e l’eventuale comunicazione all’inquilino. Per le locazioni brevi con finalità abitative e anche turistiche la cui durata non supera i 30 giorni, stipulate con l’intervento di soggetti che esercitano attività d’intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali online, sono necessari gli eventuali Modelli CU 2020 rilasciati dagli stessi.

 Redditi

 •Certificazione Unica attestante i redditi di lavoro dipendente, di pensione ed assimilati (trattamento di integrazione salariale, indennità di mobilità, disoccupazione ordinaria e speciale, indennità di maternità, malattia, compensi per rapporti di collaborazioni coordinate e continuative) percepiti nel 2019 (Modello CU 2020);

•documentazione attestante gli importi percepiti nel 2019 per pensioni erogate da stati esteri;

•documentazione relativa ad eventuali altri redditi percepiti nel 2019: assegni periodici corrisposti dal coniuge separato o divorziato, indennità corrisposte per l’esercizio di pubbliche funzioni, indennità corrisposte per cariche pubbliche elettive, utili derivanti da distribuzioni societarie, proventi derivanti dall’utilizzazione economica di opere dell’ingegno e di invenzioni industriali, corrispettivi derivanti da attività commerciali e di lavoro autonomo non esercitate abitualmente, borse di studio, compensi percepiti per l’esercizio di attività sportive dilettantistiche, redditi da partecipazione in società di persone ed assimilate, plusvalenze realizzate mediante la cessione a titolo oneroso di partecipazioni societarie (capital gains), ecc.;

•in caso di rivalutazione del valore dei terreni o delle partecipazioni avvenute nell’anno 2019: perizia giurata di stima e Modello F24 di versamento della relativa imposta;

•imposte ed oneri rimborsati nel 2019 se detratti o dedotti negli anni precedenti.

Ricordiamo che l’INPS non spedisce più la Certificazione Unica relativa alle prestazioni erogate. Grazie alla convenzione con l’INPS, i dati della tua Certificazione Unica 2020 potranno essere acquisiti direttamente con modalità telematiche da CAF ACLI.REVISIONE 2020.1

 Oneri e spese detraibili

 •documentazione fiscale relativa a spese sanitarie. Per l’acquisto di medicinali è necessaria la fattura ovvero lo “scontrino parlante” in cui devono essere specificati la natura, il codice identificativo alfanumerico (AIC) e la quantità dei prodotti acquistati nonché il codice fiscale del destinatario;

•documentazione fiscale relativa a spese sostenute in favore di minori o di maggiorenni con disturbo specifico dell’apprendimento (DSA). Per fruire della detrazione il beneficiario deve essere in possesso di un certificato medico che attesti la diagnosi di DSA;

•documentazione fiscale relativa a spese sostenute per assistenza infermieristica e riabilitativa, spese per prestazioni rese da personale in possesso della qualifica professionale di addetto all’assistenza di base o di operatore tecnico assistenziale esclusivamente dedicato all’assistenza diretta della persona;

•documentazione attestante l’ammontare delle spese sostenute per gli addetti all’assistenza personale nell’ipotesi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana;

•certificazione rilasciata dalla casa di riposo attestante l’ammontare delle spese mediche (acquisto medicinali, visite, ecc.), delle spese di assistenza generica e/o di assistenza specialistica;

•documentazione relativa all’acquisto di veicoli per persone con disabilità;

•documentazione relativa al pagamento di interessi passivi per mutui ipotecari contratti per l’acquisto dell’abitazione principale: dichiarazione attestante l’importo degli interessi pagati, copia del contratto di mutuo ed eventuali successivi contratti di rinegoziazione, copia del contratto di acquisto dell’immobile, documentazione relativa agli oneri accessori sostenuti per l’acquisto dell’immobile (onorario del notaio, iscrizione e cancellazione dell’ipoteca, imposta sostitutiva, catastale, ipotecaria, di registro e spese di mediazione);

•documentazione relativa al pagamento di interessi passivi per mutui ipotecari contratti per la costruzione o ristrutturazione edilizia dell’abitazione principale: dichiarazione attestante l’importo degli interessi pagati, copia del contratto di mutuo ed eventuali successivi contratti di rinegoziazione, documentazione fiscale relativa alle spese sostenute per la costruzione o ristrutturazione, abilitazione amministrativa per l’esecuzione dei lavori (concessione edilizia, autorizzazione edilizia, denuncia di inizio attività, ecc);

•dichiarazione rilasciata dalla compagnia d’assicurazione attestante il versamento di premi detraibili per le assicurazioni sulla vita, contro gli infortuni o aventi per oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente superiore al 5% o di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana e premi finalizzati alla tutela delle persone con disabilità grave;

•premi relativi alle assicurazioni aventi per oggetto il rischio di eventi calamitosi stipulate per le unità immobiliari ad uso abitativo;

•documentazione relativa a spese sostenute per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione, della scuola secondaria di secondo grado e di corsi di istruzione universitaria;

•documentazione relativa a spese sostenute per l’acquisto degli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale;

•fatture per spese funebri indipendentemente dall’esistenza di un vincolo di parentela con le persone decedute;

•documentazione relativa al pagamento delle spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni, ad associazioni sportive, palestre, piscine ed altre strutture ed impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica;

•documentazione attestante il pagamento di compensi a soggetti di intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’immobile da adibire ad abitazione principale;

•documentazione attestante le spese sostenute dagli studenti universitari “fuori sede” per canoni di locazione derivanti da contratti stipulati o rinnovati ai sensi della Legge 431/98 ovvero per canoni relativi ai contratti di ospitalità nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari, enti senza fine di lucro e cooperative (anche se in uno Stato membro dell’Unione europea o in uno degli stati aderenti all’Accordo sullo spazio economico europeo con i quali sia possibile lo scambio di informazioni);

•quietanze relative ad erogazioni liberali a favore di movimenti e partiti politici;

•ricevute relative ad erogazioni liberali effettuate a favore di Onlus, Organizzazioni Internazionali, Amministrazioni Pubbliche, Enti pubblici non economici, Associazioni sindacali di categoria od altre fondazioni con finalità di interventi umanitari, a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o altri eventi straordinari;

•ricevute relative ad erogazioni liberali effettuate a favore di associazioni sportive dilettantistiche;

•ricevute relative a contributi associativi versati alle società di mutuo soccorso;

•ricevute relative ad erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale;

•ricevute relative ad erogazioni liberali a tutela delle persone con disabilità grave;

•documentazione relativa a spese veterinarie;

•documentazione attestante il pagamento, da parte dei genitori, di rette per la frequenza di asili nido;

•quietanza relativa ad erogazioni liberali a favore del Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato;

•documentazione attestante le spese sostenute dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola di età inferiore ai 35 anni, per il pagamento dei canoni d’affitto dei terreni agricoli;

•documentazione relativa alla stipula di contratti di leasing per l’acquisto di immobili da adibire ad abitazione principale (contratto di leasing ed importi versati);

•documentazione relativa ad altri oneri detraibili.

 Oneri e spese deducibili

 •ricevute di pagamento contributi obbligatori: contributo versato alla gestione separata dell’INPS; contributi agricoli unificati versati all’INPS (gestione ex-Scau), contributi per l’assicurazione obbligatoria INAIL delle casalinghe;

•ricevute di pagamento contributi volontari (contributi per ricongiunzione periodi assicurativi, contributi per riscatto degli anni di laurea, ecc.);

•ricevute attestanti il pagamento degli assegni periodici al coniuge separato, copia della sentenza di separazione o divorzio nonché codice fiscale del coniuge separato;

•ricevute di pagamento contributi previdenziali ed assistenziali obbligatori versati per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza personale e familiare (colf, baby-sitter, ecc.);•quietanze relative ad erogazioni liberali a favore di istituzioni  

 

Attenzione: Modello 730/2021 redditi 2020

obbligo di tracciabilità delle spese detraibili.

Con la Legge di Bilancio 2020 è stato introdotto, a decorrere dal 01 gennaio 2020, l’obbligo di effettuare tramite sistemi tracciabili i pagamenti delle spese per cui l’ordinamento fiscale prevede la detrazione nella misura del 19%, ovvero tramite: versamento bancario o postale, carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari. Fanno eccezione le spese per i medicinali, i dispositivi medici e le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private convenzionate col Servizio Sanitario Nazionale che potranno continuare ad essere effettuate in contanti. Allo stato attuale, la documentazione da conservare per beneficiare della detrazione è costituita dal documento che attesta la prestazione o l’acquisto effettuato (fattura, scontrino parlante, ricevuta) e dalla ricevuta del pagamento eseguito coi suddetti strumenti tracciabili.

Amministratori di condominio

Gli amministratori di condominio che presentano il Modello 730, devono presentare anche il quadro K del Modello 730 relativo all’elenco dei fornitori del condominio.

Tra i fornitori del condominio devono essere ricompresi anche gli altri condomìni, supercondomìni, consorzi o enti di pari natura, ai quali il condominio amministrato abbia corrisposto nell’anno somme superiori a € 258,23 a qualsiasi titolo.

Non devono essere comunicati i dati relativi:

  • alle forniture di acqua, energia elettrica e gas;
  • agli acquisti di beni e servizi effettuati nell'anno solare, che risultano, al lordo dell'IVA gravante sull'acquisto, non superiori complessivamente a euro 258,23 per singolo fornitore;
  • alle forniture di servizi che hanno comportato da parte del condominio il pagamento di somme soggette alle ritenute alla fonte. I predetti importi e le ritenute operate sugli stessi devono essere esposti nella dichiarazione dei sostituti d'imposta che il condominio è obbligato a presentare per l'anno 2019.

Inoltre, nel quadro K devono essere indicati i dati catastali degli immobili gestiti